Notte di San Lorenzo sotto le stelle del jazz

Il Teatro Stabile di Catania vi invita allo spettacolo “La rondine (La canzone di Marta)“, che va in scena nel Coro di notte del suggestivo Monastero dei Benedettini da giovedì 3 a domenica 6 maggio.

“Cos’è che ci rende umani? Di tutto quel che siamo e che facciamo, cosa credi definisca realmente la nostra umanità?” Per Marta, una madre ferita nel profondo dell’anima, la risposta è: il dolore. Quel che ci rende umani è la capacità di sentire come proprio il dolore degli altri. E questo è il sentimento che percorre la spina dorsale de “La rondine”, dramma di Guillem Clua, esplicitamente ispirato all’attacco terrorista al Bar Pulse di Orlando, negli Stati Uniti, nel giugno del 2016. Nell’opera s’incontrano due personaggi, Marta e Matteo. La prima, una severa maestra di canto, riceve la visita di Matteo, che desidera migliorare la propria tecnica vocale per cantare ad una commemorazione per sua madre, scomparsa di recente. La canzone scelta ha uno speciale significato per lui, e sembra, anche per la donna che, nonostante le reticenze iniziali, acconsente ad aiutare il giovane alunno. Mano a mano che la lezione procede, i due personaggi disvelano dettagli del loro passato, profondamente segnato da un attentato di terrorismo islamico successo in città l’anno precedente. Il significato reale di quell’attacco, le motivazioni del terrorista, e la grande ombra delle sue vittime, provocano un confronto tra Marta e Matteo, che li porta a scoprire la verità sui terribili dettagli di quell’accadimento. Questa verità li obbliga a riflettere sulle proprie identità, l’accettazione della perdita, la fragilità dell’amore, scoprendosi l’uno all’altro, fino al punto che i loro destini saranno uniti in un canto alla vita condiviso. Il testo, come si è anticipato, s’ispira direttamente alla strage del Bar Pulse di Orlando, nella quale morirono 49 persone, ma non parla solo di quell’attentato. In essa risuonano anche le tragedie del Bataclán di Parigi, del lungomare di Nizza, delle Ramblas di Barcellona … e tenta di comprendere l’assurdità dell’orrore, le conseguenze dell’odio e le strategie che utilizziamo perché non ci distruggano l’anima. In qualche modo tutti siamo noi, perché davanti ad un attacco indiscriminato tutti siamo vittime, e tutti ci troviamo allo stesso bivio: odio o amore. Il nostro mondo dipenderà dalla direzione che prenderemo.

Lo spettacolo porta la regia di Francesco Randazzo e vede nel cast la straordinaria attrice siciliana Lucia Sardo e Luigi Tabita, attore di cinema e teatro premiato nel 2011 con l’Oscar dei giovani.

Per maggiori informazioni visitare il seguente link.

BIGLIETTI
E’ possibile acquistare i biglietti:
– presso il Botteghino del Teatro Stabile di Catania (Via G. Fava 35), dal lunedì al sabato, dalle ore 10:00 alle ore 19:00.
Tel 095 731 08 56 – 095 731 08 88
– online su Ticketone.

 

03 Mag 2018
  • piazza Dante - Catania
  • 21:00 21:00
FREE ENTRY

Salva sul calendario

0
Sto caricando la mappa ....