Presentazione del libro “Hojojutsu – L’Arte Guerriera della Corda” di Christian Russo

In occasione dell’undicesima edizione della Festa del Libro di Zafferanalunedì 27 marzo alle 19:30 l’Auditorium Sant’Anna ospita l’incontro con Lina Maria Ugolini, autrice del romanzo “Fuad delle farfalle”.

La scrittrice dialogherà con il pubblico, raccontando il suo nuovo libro che arriva in libreria esattamente ad un anno dall’uscita di “Jamil e la nuvola”, una storia che ha conquistato migliaia di lettori e di cui “Fuad delle farfalle” è il seguito.

Dopo l’intervento della contafiabe catanese, Manuela Ventura si esibisce in un monologo liberamente proprio dall’ultimo romanzo di Lina Maria Ugolini.

“Fuad delle Farfalle” è un libro per ragazzi che, per le sue tematiche e grazie allo stile della Ugolini, ben si adatta a tutte le generazioni di lettori. Se nel primo romanzo la scrittura affronta la piaga del lavoro minorile puntando la propria lente sui campi di cotone dell’Egitto dove il piccolo Jamil ricorre alla fantasia delle fiabe come antidoto contro il dolore causato da una fatica ingiusta, in “Fuad delle farfalle” i temi si moltiplicano e affrontano con mirata attenzione il nostro presente storico caratterizzato dalla difficile e delicata questione araba. Fuad, la cara amica di Jamil, la bambina dagli occhi colore del cielo che riusciva a prendere e toccare le ali farfalle, è diventata una giovane donna mussulmana che però crede nella libertà dei sentimenti, primo fra tutti l’amore. Si ritrova in un mondo in guerra – causato dall’intolleranza religiosa, dal traffico dei migranti, dalla violenza esercitata sulle donne yazi-de – a intraprendere un viaggio fisico e mentale seguito dall’incanto di misteriose farfalle. Nella cifra stilistica dell’autrice, ancora una volta la realtà si confonde con una fantasia nutrita di poesia, la vera forza della penna di Lina Maria Ugolini.

Sinossi

«La farfalla si scosse dal gelsomino e tornò a volare. Cosa era l’amore? Era un fiore su cui posarsi o era il cielo?»
Fuad è cresciuta ma non ha mai dimenticato Jamil, perduto nel mare delle sabbie con la sua nuvola di cotone, la madre mai conosciuta, l’attentato comandato dagli “uomini neri” quando era ancora una bambina. Ma le farfalle guidano i suoi coraggiosi passi attraverso la Valle delle Balene, i fiumi della Mezzaluna fertile, la penisola del Sinai e l’Iraq.
Perché? Dove finirà il viaggio?
La tolleranza verso tutte le religioni e la delicata fragranza della femminilità sono alcuni dei temi di questa coinvolgente avventura, sospesa tra fiaba, poesia, verità e amore… il sentimento più forte e impalpabile.

L’autrice
Lina Maria Ugolini (Catania, 1963) figlia d’arte, unisce all’attività di scrittrice, poetessa e contafiabe, quella di musicologa. Ha scritto vari saggi di carattere creativo per la LIM e per Musica/Realtà privilegiando il rapporto tra testo e musica nel Novecento e lo studio del linguaggio comico degli Intermezzi nel Settecento italiano. Lavora con i maggiori compositori siciliani per i quali scrive libretti di teatro musicale e testi poetici per arie e songs.
Come autrice di favole per musica e corti teatrali vince numerosi concorsi nazionali ed internazionali. Ha collaborato con il Teatro Massimo Bellini, la Camerata Polifonica Siciliana, il Piccolo Teatro di Catania.
È docente titolare di Analisi delle forme poetiche e drammaturgia musicale presso il Conservatorio “Umberto Giordano” di Foggia. È socia del CENDIC Centro Nazionale di Drammaturgia Contemporanea (Roma). Dirige la collana Gremese di teatro “Piccoli testi per piccoli Attori.”
Ha curato vari progetti di scrittura, creativi, didattici e di divulgazione musicale per i bambini e i ragazzi delle scuole secondarie e secondarie superiori. Ha al suo attivo numerosi testi andati in scena.

Tutti i suoi libri sul sito www.linamariaugolini.it

27 Mar 2017
  • via Roma, 254 - Zafferana Etnea
  • 19:30 19:30
FREE ENTRY

PROSSIMI EVENTI

  • Non ci sono eventi in questa posizione

  • Salva sul calendario

    0
    Sto caricando la mappa ....