Giornate FAI d’Autunno, il secondo weekend a Catania e provincia

Il 24 e il 25 ottobre 2020, si svolge il secondo weekend delle Giornate FAI d’Autunno.
Anche Catania sarà protagonista con diversi siti aperti al pubblico e giri itineranti per rivivere pezzi di storia passata, mai tramontata.

In questo fine settimana pazio al romanticismo e al fascino medioevale con le “Antiche vie dei Castelli” (Adrano, Bronte, Aci Castello, Acireale e Giarre). L'obiettivo è dare dignità e recuperare pezzi della città che sembrano andati perduti.

INFO E PRENOTAZIONI online

Ecco cosa vedere a Catania e provincia:

CASTELLO NORMANNO-SVEVO DI ACI CASTELLO
DATE: sabato 24 e domenica 25 ottobre
ORARI: 10-18
VISITA A CURA DI: Apprendisti Ciceroni della Scuola Media Statale “G. Verga”
Già fulcro centrale della vita culturale e in società nel corso del Medioevo, il Castello di Aci Castello è oggi sede di un museo civico, nonché polo di attrazione per turisti e non. Rispetto al passato rimangono solo poche strutture (l'accesso con i resti del ponte levatoio in legno, il cortile con un piccolo orto botanico, il sito del museo, una piccola cappella e un'ampia terrazza panoramica), ma immutata nel tempo è rimasta la bellezza del suo manto, caratterizzato da questo colore simile alla pietra lavica. Si erge, tutt'oggi, su un promontorio di roccia lavica: imperdibili i panorami sul mare, specialmente al tramonto, per godere della vista panoramica e guardare, quindi, anche i meravigliosi faraglioni di Aci Trezza.

CASTELLO NORMANNO DI PATERNÒ
DATE: sabato 24 e domenica 25 ottobre
ORARI: 10-18
VISITA A CURA DI: Apprendisti Ciceroni del Liceo Classico “M. Rapisardi”
EVENTI: esposizioni artistiche e letture
Circondato da una meravigliosa vista panoramica con l'Etna che si erge sulla stessa città, il Castello normanno di Paternò presenta ancora oggi ai suoi visitatori una imponente torre. Già simbolo della città, tale dongione è quello che rimane di un antico castello edificato nel 1702, al fine di garantire la protezione della valle del Simeto dalle incursioni islamiche, dal Gran Conte Ruggero. Diviso in tre diversi livelli, il Castello propone, rispettivamente, al piano terra una serie di ambienti di servizio e la cappella di S. Giovanni ornata da pregevolissimi affreschi del XV secolo, al primo piano un grande salone d'armi illuminato da una serie di bifore, mentre, all'ultimo quattro grandi ambienti un tempo adibiti per l'abitazione del re.

DUCEA DI NELSON - ABBAZIA DI SANTA MARIA DI MANIACE
DATE: sabato 24 e domenica 25
ORARI: 10-18
L'Abbazia di Santa Maria di Maniace si trova al confine tra Bronte e Maniace, ai piedi dell'Etna. È stata fondata nel XII secolo dalla regina Margherita di Navarra, sposa di Guglielmo I di Sicilia, in onore del comandante bizantino Giorgio Maniace, principe e Vicario dell'Imperatore di Costantinopoli, i cui discendenti erano imparentati con la casa reale d'Altavilla. Horatio Nelson, le sorelle Bronte e diversi altri personaggi storici ruotano intorno alla ducea di Nelson, che tutt'oggi rimane un castello ristrutturato per fini museali o come sede di conferenze. Allo stato attuale è possibile trovarvi soltanto alcune strutture architettoniche, come le navate, il portale gotico-normanno, l'abside della Chiesa, delle torrette e una parte della cinta muraria.

ALLA SCOPERTA DEL CENTRO STORICO DI ADRANO
DATE: solo domenica 25
ORARI: 2 passeggiate ore 10.30 e 16.00
Una passeggiata che porterà i visitatori alla scoperta delle ricchezze di Adrano, città le cui radici affondano nel neolitico. Il percorso si snoda a partire dal meraviglioso Castello, voluto dai conquistatori normanni, che svetta sulla Piazza Umberto I fino al vicino Monastero di Santa Lucia Importante complesso architettonico voluto già̀ da Adelasia di Adernò, nipote del gran conte Ruggero di Altavilla.

CHIESA DELL’ARCANGELO RAFFAELE E PALAZZO RACITI (Acireale)
DATE: sabato 24 e domenica 25 ottobre
ORARI: Dalle 10 alle 19
Normalmente chiusa al pubblico, la Chiesa dell’Arcangelo Raffaele è stata definita dal poeta acese Lionardo Vigo la chiesa più bella di Acireale. Si tratta di un autentico gioiello del Settecento siciliano. All’interno della chiesa, un tempo convento di clausura, si possono ammirare opere di Matteo Desiderato (che fu molto attivo, tra l’altro, anche nella decorazione di palazzo Biscari a Catania) e di Pietro Paolo Vasta.

PALAZZO RACITI (Acireale)
DATE: sabato 24 e domenica 25 ottobre
ORARI:10-19
VISITA A CURA DI: Apprendisti Ciceroni Liceo Artistico-Turistico “F. Brunelleschi”
Antico palazzo che rappresenta l'arte barocca acese con i primi accenni di rococò. La sua facciata principale ne descrive l'autenticità storica. In prossimità dell'ingresso troveremo un grande portone alto circa sei metri che accoglierà i visitatori. Al seguito una galleria molto suggestiva grazie alle opere di ripristino effettuate dai nuovi proprietari, abbinato a un cortile che possiede un affresco risalente a metà del Settecento.

24 Ott 2020
25 Ott 2020
  • Catania - Catania
  • 00:00
FREE ENTRY

Salva sul calendario

0