˙
EVENTI A CATANIA
30 giugno | 19:30
PeriPeri - Eventi a Catania - Campiello

Il Campiello Tour fa tappa a Catania

Sabato 30 giugno, unica tappa in Sicilia del Campiello Tour, con Antonio Roccuzzo che dialogherà con quattro dei finalisti del Premio Campiello.

L’unica tappa in Sicilia del Campiello Tour si svolgerà a Catania al  Four Points by Sheraton Catania Hotel & Conference.
Durante l’evento il giornalista Antonio Roccuzzo dialogherà con quattro dei finalisti del Premio Campiello: Helena Janeczek, Davide Orecchio, Rosella Postorino e Francesco Targhetta.
Gli attori Roberta Azzarone e Lorenzo Parrotto leggeranno alcuni brani tratti dai cinque libri in finale:

La ragazza con la Leica di Helena Janeczeknata a Monaco di Baviera in una famiglia ebreo-polacca, vive in Italia da oltre trent’anni. È autrice dei romanzi Cibo (Mondadori, 2002), Le rondini di Montecassino (Guanda, 2010), finalista al Premio Comisso e vincitore del Premio Napoli, del Premio Sandro Onofri e del Premio Pisa, e Lezioni di tenebra (Guanda, 2011).

La galassia dei dementi di Ermanno Cavazzoni

Mio padre la rivoluzione di Davide Orecchio che ha pubblicato la raccolta di racconti Città distrutte. Sei biografie infedeli (Gaffi, 2012), premio superMondello, e il romanzo Stati di grazia (il Saggiatore, 2014).

Le vite potenziali di Francesco Targhetta insegna lettere alle scuole superiori. Ha pubblicato un libro di poesie (Fiaschi, ExCogita, 2009) e un romanzo in versi (Perciò veniamo bene nelle fotografie, Isbn, 2012). Nel 2014 ha vinto il premio Delfini e il premio Ciampi (da cui la plaquette Le cose sono due, Valigie Rosse, 2014). Questo è il suo esordio in prosa.

Le assaggiatrici di Rosella Postorino, cresciuta in provincia di Imperia, vive e lavora a Roma. Ha esordito con il racconto In una capsula, incluso nell’antologia Ragazze che dovresti conoscere (Einaudi Stile Libero, 2004). Ha pubblicato i romanzi La stanza di sopra (Neri Pozza, 2007; Feltrinelli, 2018; Premio Rapallo Carige Opera Prima), L’estate che perdemmo Dio (Einaudi Stile Libero, 2009; Premio Benedetto Croce e Premio speciale della giuria Cesare De Lollis) e Il corpo docile (Einaudi Stile Libero, 2013; Premio Penne), la pièce teatrale Tu (non) sei il tuo lavoro (in Working for Paradise, Bompiani, 2009), Il mare in salita (Laterza, 2011) e Le assaggiatrici (Feltrinelli, 2018). È fra gli autori di Undici per la Liguria (Einaudi, 2015).

Campiello è un premio letterario, istituito nel 1962 per volontà degli Industriali del Veneto, che viene assegnato a opere di narrativa italiana.
Il Premio Campiello nella sua storia ha provato la validità delle sue scelte culturali segnalando all’attenzione del grande pubblico numerosi autori e romanzi che hanno segnato la storia della letteratura italiana.
Il Campiello ha visto il successo delle opere in concorso confermato sia dalle vendite ma anche dalla trasposizione cinematografica di alcuni di esse.
Oggi il Premio, ritenuto uno tra i più prestigiosi d’Italia e tra i più importanti nel panorama editoriale italiano, è un canale con il quale gli Industriali Veneti intendono offrire il loro contributo alla promozione della narrativa italiana e a incentivare e diffondere il piacere per la lettura nella consapevolezza che un premio trovi la sua massima ragion d’essere nel creare nuovi lettori.
La Cerimonia di Premiazione si terrà il 15 settembre a Venezia.

Contatti
095/2282011
segreteria@fondazioneoelle.com



TAG campiello tour, catania legge, cosa fare nel week end, davide orecchio, ermanno cavazzoni, Four Points by Sheraton Catania Hotel & Conference, francesco traghetta, Premio Campiello 2018, rosella postorino
VUOI SEGNALARCI UN EVENTO? SEGNALA!