˙
EVENTI A CATANIA
30 marzo | 09:00
PeriPeri Catania - L'istinto della formica

L’istinto della formica, la storia di Catania in mostra a Castello Ursino

Il Museo Civico Castello Ursino si arricchisce con l’esposizione “L’istinto della formica” inaugurata il 30 marzo, esposizione che rimarrà aperta ai visitatori fino al 10 ottobre prossimo.

L’amministrazione comunale e l’Università di Catania hanno lavorato settimane per mettere a disposizione del pubblico un’esposizione che nasce dalle collezioni dei monaci benedettini di piazza Dante e dai depositi del Castello Ursino. Pezzi che non vedevano la luce da anni, da secoli e che adesso sono visibili al pubblico dei catanesi e dei turisti in visita alla città.

Il Santo Chiodo, una sedia pontificale, un baldacchino del XIX secolo, ma anche ceramiche, statuette in avorio e in alabastro, animali, satiri, cofanetti e un autoritratto di El Greco.

La mostra allestita nelle sale di Castello Ursino è stata curata da Barbara Mancuso che ha permesso di mettere in risalto una serie di pezzi preziosissimi, selezionati  dopo un attento studio condotto insieme ad un gruppo di esperti e di studenti, grazie ad un progetto di ricerca dal titolo “La storia delle collezioni per l’educazione al patrimonio. Arte antica, medievale e moderna al museo civico di Castello Ursino”.

Perché il nome “L’Istinto della formica”? Perché il primo direttore del Musée du Louvre, Dominique Vivant Denon, in visita al Monastero dei Benedettini nel lontano 1779, disse:  “Ad ogni istante si riscontra in questa collezione, come in tutte le collezioni dei monaci, l’istinto della formica che raccoglie ed accumula indiscriminatamente e con la stessa passione il chicco di grano e l’inutile pezzo di legno: felice istinto questo, da cui sono nate le prime collezioni”.

I pezzi fanno parte infatti delle collezioni che i benedettini avevano raccolto in un museo archeologico allestito all’interno del monastero tra il Settecento e l’Ottocento e che oggi vivono di vita nuova, dopo essere stati a lungo dimenticati.

Nell’allestimento fanno bella mostra anche alcuni dei dipinti già presenti nella Pinacoteca del Castello come il Profeta di Ribera, due Storie del buon Samaritano del pittore caravaggesco siracusano Mario Minniti. Ed è proprio quel Ritratto di Gentiluomo di Domenico Theothokopoulos, detto El Greco, che riporta parte del Rinascimento mediterraneo all’interno del Castello.

La mostra è visitabile tutti i giorni dalle 9:00 alle 19:00, ultimo biglietto alle ore 18:00.

Biglietti
Intero: € 6.00
Ridotto: € 3,00

Vi segnaliamo che i residenti a Catania hanno diretto al prezzo ridotto in qualsiasi giornata si scelga di visitare il Museo Civico del Castello Ursino.



TAG barbara mancuso, benedettini di catania, comune di catania, da fare a catania, Dominique Vivant, el greco, eventi a catania, l'istinto della formica, monastero dei benedettini di catania, mostre a catania, museo civico castello ursino, piazza dante catania, santo chiodo, università di catania
VUOI SEGNALARCI UN EVENTO? SEGNALA!