“E la nave va” al Piccolo Teatro della Città

Domenica 20 ottobre, alle 18:00, al Piccolo Teatro della Città va in scena E la nave va.

Si tratta di frammenti di un racconto dell’inizio e dello sviluppo di una storia d’amore tra un uomo di circa trent’anni e uno di quarantatré. Una storia raccontata dal punto di vista di una macchina, con uno spazio interno per sole due persone. Mentre il più giovane teme il futuro, per paura di essere visto lontano dall’uomo che ama, l’uomo più anziano fugge dal suo passato segnato da traumi recenti. La relazione tra i due protagonisti si dipana attraverso un dialogo a tre voci, dove, oltre ai due uomini, è presente una macchina, affettuosamente chiamata la Nave. La drammaturgia di Liberano gioca con la presenza del personaggio de la Nave per raccontarci una semplice storia d’amore. Qui l’amore omosessuale non è motivo di denuncia d’intolleranza o violenza, non è un amore nascosto, non è un amore da affermare e difendere. È un amore che nutre, un amore che mette radici e che mostra semplici esseri umani.

Lo spettacolo fa parte del progetto BetSud, di cui il Piccolo Teatro è capofila. Una storia di impossibilità è una produzione originale, nata dalla collaborazione tra artisti, drammaturghi, registi italiani, argentini e brasiliani under35 selezionati per il progetto.

Drammaturgia di Diogo Liberano, traduzione italiana di Letizia Russo, regia di Carmelo Alù, produzione esecutiva Jonathan Bertolai (con Francesca Farcomeni, Domenico Macrì e Marco Quaglia).

BetSUD (BeyondtheSUD) è la rete di organismi teatrali di cui il Teatro della Città è capofila e che comprende il Teatro Libero Palermo – Centro di Produzione Teatrale, Scena Verticale (Castrovillari), Teatro Koreja – Centro di Produzione Teatrale (Lecce), Nuovo Teatro Sanità (Napoli).

20 Ott 2019
  • via Federico Ciccaglione, 29 - Catania
  • 18:00
FREE ENTRY

PROSSIMI EVENTI


Salva sul calendario

0