Schiavi di Riserva al Teatro Coppola

Domenica 4 novembre al Teatro Coppola va in scena lo spettacolo Schiavi di Riserva di Michelangelo Severgnini.

"In Libia, la schiavitù è stata ripristinata. L'Europa l'ha provocata, l'ha permessa e ne trae beneficio. In caso di necessità, l'UE ha i propri schiavi di riserva appena oltremare”.
Questo è il messaggio consegnatoci da tre ragazzi africani appena sbarcati in Sicilia, dopo aver attraversato il deserto e il mare e soprattutto dopo essere stati usati come schiavi in Libia.
La situazione sul terreno, fuori controllo e gestita da diverse bande armate locali, e la mancanza di un governo riconosciuto creano le condizioni perché la schiavitù sia comunemente accettata, diventando una parte reggente del sistema produttivo libico. Tuttavia, qual è il ruolo dell'UE in questo inferno? L'Italia ha finanziato le milizie libiche e i centri penitenziari (in realtà colonie di schiavi) con milioni di euro per combattere l’immigrazione.
È un paradigma condiviso? Ci stiamo preparando ad accettare la schiavitù in tutto il mondo?

A seguire incontro con il regista.

04 Nov 2018
  • via del vecchio bastione 9 - Catania
  • 21:00
Sottoscrizione volontaria

Salva sul calendario

0