“Soundtrack Residences” al Monastero dei Benedettini

Domenica 7 luglio alle 21:00, al Chiostro di Ponente del Monastero dei benedettini, si potrà assistere a "Soundtrack Residences", due performance live di musica elettronica e strumentale associate a uno studio su video: si tratta dei progetti "Giornale del Sud" e "I suoni della memoria".

Giornale del Sud
Cortometraggio documentario, a cura di David Moreno, realizzato mediante un montaggio delle immagini dei fotografi Aldo Ciulla e Giovanni Caruso, pubblicate sul “Giornale del Sud” diretto da Giuseppe Fava – assassinato da cosa nostra il 5 gennaio 1984 a seguito della propria attività di giornalista d’inchiesta – fra il 1980 e il 1982 e relative ad inchieste sulla mafia catanese di quel periodo seguite dai due fotografi. La voce narrante del corto è quella di Giovanni Caruso che ci accompagna all’interno delle memorie visuali che si manifestano e avvicendano sullo schermo.

La colonna sonora del corto, a cura di Luca Zarbano, è realizzata unendo tracce audio eseguite su strumenti musicali d’arte (strumenti a percussione membranofoni, violoncello), strumenti digitali (tastiere midi, sintetizzatori) sintesi elettroacustica e oggetti di uso quotidiano e sarà eseguita dal vivo con la seguente line up: Luca Zarbano (tastiere, strumenti a percussione, macchina da scrivere), Gianpaolo Castro (sintesi elettroacustica), Raffaella Suriano (violoncello).

I suoni della memoria
Il progetto di Michele Di Leonardo si pone come obiettivo la realizzazione di musica utilizzando sonorità ricercate tra oggetti meccanici e macchinari ad oggi in disuso e di difficile reperibilità. L’obiettivo è valorizzare tali rumori/suoni, accentuandone la loro capacità musicale nella realizzazione di brani e colonne sonore.

La metodologia tecnica prevede la registrazione audio/video di alcuni macchinari e apparecchiature ideate e costruite nel dopoguerra (calcolatori meccanici, proiettori 8 mm, giradischi, macchine fotografiche, macchine per cucire, macchine per scrivere, telefoni), con l’ausilio di microfoni a condensatore e microfoni a contatto è possibile acquisire il suono naturale dell’oggetto.

La performance consiste nella proiezione dell’immagine del macchinario catturata con fotocamera e videocamera, in grado di offrire una visuale dell'oggetto meccanico da diverse prospettive e punti di vista.

L'evento è inserito nel calendario di eventi "Porte aperte Unict 2019 - L'Università per la città" che fino al 2 agosto ospita concerti, proiezioni, spettacoli teatrali e incontri negli edifici storici dell'Università di Catania.

Biglietti (botteghino in loco):
Intero: € 3,00
Ridotto studenti: € 1,00

 

 

 

07 Lug 2019
  • piazza Dante - Catania
  • 21:00
  • Intero: € 3,00
  • Ridotto studenti: € 1,00

PROSSIMI EVENTI

  • Non ci sono eventi in questa posizione

  • Salva sul calendario

    0