“CON.Tu.rbante, solo perché mi piace” presentazione a Catania

Dopo la mostra fotografica e il video-racconto, il progetto di sensibilizzazione di ACTO Sicilia (Alleanza contro il Tumore Ovarico) “CON.Tu.rbante”, solo perché mi piace” diventa un libro, edito da ALGRA Editore, nato dalla penna di Giusy Scandurra, oncologa e dall’umanista Pina Travagliante, dedicato a Daniela Spampinato, prima presidente di ACTO Sicilia.
La presentazione a Catania si svolge giovedì 30 novembre, ore 17, al Museo Diocesano (via Etnea, 8).

Intervengono: Anna Maria Motta presidente ACTO, Giuseppe Pappalardo, avvocato ed esperto in fotografia, Rosalba Calcagna, docente di Letteratura comparata e Teoria della letteratura, Pina Travagliante, ordinario di Storia del pensiero economico, Giusy Scandurra direttore UOC Oncologia Medica dell’ospedale Cannizzaro di Catania.

Un libro dedicato a tutte le donne ACTO Sicilia ma che ne ricorda 10 in particolare, Albina dalla forza straordinaria, con il suo sorriso accattivante; Concita e Giovanna, belle e fiere; Silvia e Giovanna B, dolci e sognatrici. Miriam, sorridente e con lo sguardo lontano. Giusy, futura sposa. Rosaria, regina. Ivana, pronta a partire. Daniela, per lei tutto possibile da realizzare.
Una raccolta di 10 saggi, realizzata da chi ha curato il corpo e l’anima delle sue dieci protagoniste. A parlare sono anche le foto del compianto Francesco Sciacca, fotografo e regista, autore anche del video racconto e della mostra fotografica realizzate un anno e mezzo fa, l’ultimo regalo di Sciacca prima della prematura scomparsa, donato all’associazione. I suoi scatti hanno immortalato donne felici, principesse, non solo per un giorno, che sorridono ancora oggi guardando l’obiettivo. Il progetto “CON.Tu.rbante, solo perché mi piace”, che dà il titolo a questo libro, si pone l’obiettivo di liberare le donne che lottano contro il cancro da ogni forma di inibizione legata all’aspetto fisico che cambia quando si è sottoposti a terapie invasive, molto spesso devastanti sul piano psicologico, primo fra tutti la perdita dei capelli.
CON.Tu.rbante, solo perché mi piace” è un gioco di parole: contro ciò che turba, a favore di quello che diventa conturbante e cioè alternativo. Così, grazie alla generosità dello stilista Marco Strano, da sempre vicino alle attività di sensibilizzazione dell’associazione ACTO Sicilia, sono nati una ventina di straordinari e preziosi turbanti ispirati e dedicati a tutte quelle donne che nel proprio percorso di vita si ritrovano a fare i conti non solo con una malattia subdola, ma anche con i pregiudizi, fossero anche solo gli sguardi fintamente distratti e compassionevoli. L’intero progetto è un omaggio alla vita, al divertimento, alla forza e alla gioia che le donne, seppur in un momento di difficoltà riescono ad esprimere, con semplicità e condivisone.

In copertina il sorriso di Daniela Spampinato, fondatrice di ACTO Sicilia, un’associazione di pazienti che si occupa di comunità. Con la sua forza e il suo entusiasmo, ha costruito una casa, un riparo, un punto di arrivo e di partenza sia per le donne che si trovano a vivere una malattia oncologica ma anche per tutte le famiglie.

In Sicilia ogni anno vengono diagnosticati 500 nuovi casi di cancro ovarico, 5000 in Italia e inoltre l’80% dei casi si diagnostica in fase avanzata o metastatica in cui è possibile curare la malattia ma non guarire. Prevenire significa arrivare anche ad una diagnosi precoce, attraverso controlli annuali.

30 Nov 2023
FREE ENTRY

PROSSIMI EVENTI

1 2 3
LIBRI

Salva sul calendario

0