LA VIA DEI BORGHI DEI NEBRODI

Da giovedì 2 giugno a domenica 5 giugno 2022 appuntamento con La Via dei Borghi.
Una serie di lunghi cammini nell’entroterra dell’Isola, viaggi lenti tra immense valli e campi fioriti, fitti boschi e montagne dalle cime aspre, percorrendo antiche strade, un tempo vie di collegamento quotidiano tra antichi insediamenti, castelli, casali, pascoli, masserie e borghi.

Vie maestre, le trazzere, strade permeate di fatica e sorprendente tecnica costruttiva, che permettevano la comunicazione, lo scambio di merci e saperi, le transumanze, e che oggi rappresentano il modo per coniugare la bellezza di luoghi ameni e sconosciuti, paesini di grande fascino e borghi dalla storia millenaria. Cammini che uniscono storia e paesaggio, tradizioni e folklore, archeologia e natura, cammini che appagano i sensi...
Il nostro nuovo viaggio, La Via dei Borghi dei Nebrodi, ci porta nel cuore di uno dei tre parchi regionali siciliani, per scoprire Troina, uno dei Borghi più Belli d’Italia, l’antica civitas di Capizzi e la straordinaria natura di questo territorio.
Un cammino che comincia a Portella Femmina Morta, tra boschi lussureggianti e bellissimi paesaggi, per concludersi dove un tempo sorgeva il Monastero di S.Elia d’Ambulà.
Il nostro percorso continua a Troina, per un trekking urbano in notturna nel suo centro storico di impronta medievale, fatto di un intricato sistema di vicoli. La visita al Museo della fotografia di Robert Capa, ci riporta ai difficili momenti della Seconda Guerra Mondiale, attraverso straordinarie istantanee d’epoca, e l’assaggio della “vastedda cu sammucu” (guastella ai fiori di sambuco) ci farà vivere e addentrare nelle secolari tradizioni del luogo.
Il cammino continua l’indomani sul Sentiero Italia. Dalla Sorgente Nocita, camminando tra spettacolari faggete, passando per Portella Calcare e dalle pendici di Monte Acuto, si va giù fino alle sponde boscose del Lago Sartori, quando al tramonto il sole gioca di ombre e riflessi sulle sue acque.
Partendo da Portella dell’Obolo, il terzo giorno di cammino ci porta verso quel luogo d’incanto che è il Bosco della Tassita, ma non prima di aver sostato sulla radura di Portella Pomiere, per scoprire come da qui sia possibile ammirare in contemporanea le Eolie e Monte Altesina, Enna e l’Etna, Cerami e i Monti Sambughetti e Campanito. Si arriva poi al Bosco della “Cannedda”, un selvaggio angolo di Nebrodi in cui la religiosità e il folklore degli abitanti di Capizzi, culminano ogni anno nella festa in onore di Sant’Antonino, per raggiungere infine il centro storico del borgo.
Ultimo giorno dedicato alla scoperta di Capizzi, per un trekking urbano tra i suoi vicoli antichi e le sue opere d’arte, per concludere questo viaggio con la visita al Palazzo Russo Larcan, al laboratorio di creazione delle cosiddette mani di S.Giacomo e con l’assaggio dei dolci tipici capitini: i lumarìcchi, i cosi duci nìuri, gli uccuna, i ranfi.

►INFO TECNICHE PERCORSO:
Difficoltà: media (E-escursionistico)
Durata: 4 gg
Lunghezza percorso: trekking urbani: 2.5 km; cammino: 14 km primo giorno, 15.3 km secondo giorno, 15.9 terzo giorno
●1° giorno tappa Portella Femmina Morta-S.Elia km 14
Quote: partenza 1525 mslm, minima 1166 mslm, massima 1530 mslm, arrivo 1166 mslm
●1°giorno trekking urbano a Troina km 1.5
●2°giorno tappa Sorgente Nocita-Lago Sartori km 15.3
Quote: partenza 1511 mslm, minima 953 mslm, massima 1566 mslm, arrivo 976 mslm
●3°giorno tappa Portella dell’Obolo-Capizzi km 15.9
Quote: partenza 1503 mslm, minima 1110 mslm, massima 1602 mslm, arrivo mslm 1110
●4°giorno trekking urbano a Capizzi km 1

►COSA PORTARE
Equipaggiamento necessario: abbigliamento comodo e a strati adatto alla stagione, zaino, scarpe da trekking a caviglia alta, borraccia da almeno 2 lt, cappello, mantellina antipioggia, stuoino.
Equipaggiamento consigliato: binocolo, macchina fotografica, torcia, occhiali da sole, crema solare, bastoncini da trekking

►INFO E PROGRAMMA
Programma in dettaglio da richiedere ai seguenti contatti:
3283748553 Gianluca (anche WhatsApp)
3313137675 Stefania
info@villaggiobizantino.it
Prenotazione obbligatoria entro il 29 maggio. Il semplice “parteciperò” all'evento non basta a confermare la partecipazione. Per prenotare bisogna comunicare la propria partecipazione a uno dei contatti indicati.

►N.B.
Il cammino è aperto a tutti, adulti e ragazzi, purché in buona salute e con ottima abitudine al cammino (non consigliato a ragazzi di età inferiore ai 15 anni).
L’organizzazione si riserva la possibilità di annullare o posticipare l’escursione in caso
di condizioni meteo-climatiche avverse, non raggiungimento del numero minimo di
partecipanti o per cause non imputabili all’organizzazione stessa, previa
comunicazione a coloro che avessero già prenotato.

►INFO Covid-19
Nel rispetto del protocollo operativo sulle linee guida per le attività di accompagnamento in natura utili al contenimento del contagio di Covid-19, si specifica che l'escursione sarà svolta secondo i termini di legge per la sicurezza; non potrà essere promossa la modalità di car sharing, se non tra familiari; è obbligatorio l'utilizzo dei dispositivi di protezione individuale (mascherine e gel disinfettante); la mascherina NON va indossata durante il cammino, ma va tenuta a portata di mano e indossata nei momenti di sosta; non sarà consentito scambiarsi bastoncini da trekking, borracce, cibi, creme, occhiali e qualunque oggetto di uso personale, se non tra familiari.

02 Giu 2022
05 Giu 2022
  • Strada Statale 289 - Cesarò
  • 09:30
.

PROSSIMI EVENTI

  • Non ci sono eventi in questa posizione

  • Salva sul calendario

    0